Sintomi della scarlattina nei bimbi, ecco come alleviarli?

Sintomi della scarlattina nei bimbi: quali sono i più comuni?

La scarlattina è una malattia che si verifica molto spesso quando il bambino presenta il mal di gola. Gran parte dei sintomi dei bambini affetti da scarlattina includono febbre, rash e una ‘lingua a fragola’. I bambini che hanno dai cinque ai quindici sono più a rischio di contrarre la scarlattina. La scarlattina in passato era considerata una malattia pericolosa per la vita, ma gli antibiotici l’hanno resa molto meno intimidatoria. C’è da dire che comunque la scarlattina è una malattia grave che deve essere necessariamente trattata da un medico. I sintomi della scarlattina nei bimbi sono del tutto simili a quelli che si presentano quando un adulto contrae la malattia. La scarlattina è una malattia causata da un ceppo del batterio streptococco. Batteri Streptococcus causano anche lo streptococco che provoca il mal di gola. Nel caso della scarlattina però i batteri producono tossine che possono entrare nel flusso sanguigno e infettare altre parti del corpo, causando una malattia più grave. La scarlattina è contagiosa e generalmente si diffonde attraverso starnuti e tosse.

Come prevenire la malattia?

Sintomi scarlattina nei bimbi malattia
Sintomi scarlattina nei bimbi: la febbre è il primo segnale della patologia.

Un bambino può presentare la scarlattina anche dopo uno o tre giorni dopo essere stato esposto ad essa. La scarlattina è rara, ma grave. Se non curata, infatti, la scarlattina può portare a infezioni del cuore, ai polmoni, ai reni, alla pelle e al sistema nervoso. Le complicanze della scarlattina includono febbre reumatica, batteriemia, un’infezione batterica del sangue, un’infezione del rivestimento del cuore, meningite , infiammazione del cervello e del midollo spinale. La scarlattina può essere evitata con un accurato e frequente lavaggio delle mani ed evitando le persone che hanno la malattia. I propri figli devono sapere che bisogna lavarsi le mani spesso e non condividere bicchieri e posate con altri bambini. Se il vostro bambino ha la scarlattina, tenerlo a casa fino a quando sta meglio è fondamentale per evitare che la malattia si diffonda.