Sintomi scarlattina nei bimbi: ecco quali sono

sintomi scarlattina nei bimbi
sintomi scarlattina nei bimbi

Sintomi scarlattina nei bimbi: qual è la loro durata?

La scarlattina è una malattia infettiva causata dallo streptococco beta-emolitico di gruppo A. Numerosi studi clinici hanno dimostrato come questa malattia esantemica è l’unica causata da un’infezione batterica a differenza delle altre patologie, le quali sono causate da agenti virali. Si tratta di una malattia altamente contagiosa e i soggetti più colpiti sono i bambini al di sopra dei 2 anni. Il contagio può avvenire in 2 modi: tramite la saliva, o tramite la condivisione di oggetti, posate o giocattoli. Per quanto invece riguardano i sintomi scarlattina nei bimbi, essi vengono suddivisi in tre fasi distinte:

La prima fase si manifesta con brividi, febbre elevata, mal di testa, mal di gola, e dolori all’addome. Successivamente le tonsille iniziano ad arrossarsi, e la lingua diventa di colore biancastra caratterizzata da puntini rossi. Nei giorni successivi la lingua assume un colore rosso scarlatto, la febbre rimane elevata e anche i linfonodi del collo appaiono ingrossati e dolenti allo stesso tempo. Mentre la seconda fase è caratterizzata da un’esantema, ossia piccoli puntini di colore rosso che appaiono dapprima sul collo e ascelle e successivamente in tutto il corpo. Anche il viso appare arrossato tranne la zona della bocca, del mento e del naso. Poi c’è l’ultima fase, che è quella della guarigione. L’esantema comincia gradualmente a scomparire. Ma la guarigione definitiva richiede almeno 2 settimane di tempo.Per ulteriori approfondimenti leggi l’articolo Come si manifesta la Scarlattina? Ecco tutti i dettagli!

Qual’è la giusta terapia da prendere in considerazione?

sintomi scarlattina nei bimbi
sintomi scarlattina nei bimbi

La terapia consiste nel somministrare per 8-10 giorni dei farmaci antibiotici. Quelli maggiormente utilizzati sono i beta-lattamici (fanno parte di questa categoria le penicilline). Ma nel caso in cui il soggetto è allergico a questa tipologia di farmaco, allora è possibile ricorrere ad un’altra categoria di antibiotici, i macrolidi il cui spettro d’azione è simile alle penicilline. Inoltre, è consigliabile durante questa fase il riposo a letto. Per ulteriori approfondimenti leggi l’articolo Scarlattina: terapia e rimedi più efficaci.

Se la scarlattina colpisce un individuo in età scolare, per legge, può essere riammesso a scuola soltanto dopo due giorni dall’inizio della terapia a base di antibiotici. Tuttavia il decorso della malattia è benigno, e le complicanze sono piuttosto rare.